Mercoledì 27 Gennaio 2021
LA PAURA DEI OCCHI - Racconto di Francesco Parenti (Prima media)
Scritto da Gnomo   

Era il 4 maggio 2010, dovevo aspettare degli amici di mamma, erano le 21,20 di sera e faceva caldo, vicino c'era un cespuglio lo chiamavano "cespuglio dai mille occhi" non capivo perché lo chiamavano così, ma un certo punto capì perché lo chiamavano così, infatti ad un certo punto spuntarono due occhi gialli e spaventosi, mi davano i brividi per la paura, mi osservavano, mi controllavano non sapevo cosa fare: fuggire o stare la.

Passati 5 minuti quegli occhi gialli circondati dalla notte mi osservavano sempre, però il problema era un altro: sapere che cos'era ? Io mi chiesi: e' un animale o una persona ? oppure un bestione che è fuggito dallo zoo o dal circo ?

Il mio cervello era pieno di domande che non sapevo rispondere e l'unica risposta era di controllare di persona che cos'era ma avevo paura, però mi ricordai un detto: " La paura non è il sale della vita" mi diedi coraggio e controllai che cos'era.

Era un gatto bianco con delle macchioline nelle orecchie ma se ne andò. Quando quel gatto che mi faceva così paura sene andò guardai dentro il cespuglio e c'era una cucciolata di 3 bei gattini carini e piccoli, ragionai e capii che la gatta voleva solo difendere il suo territorio e i cuccioli.

Ho imparato quel giorno che le paure bisogna affrontarle non scappare.

Spero che il racconto vi si è piaciuto e vi ringrazio. Ciao !!!!!

The End.

Fine

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per sapere cosa sono i cookies, vedere privacy policy.

Accetto cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information